Matrimonio in Rosso

0037

Il   primo allestimento che vi proporrò è stato  quello che mi ha fatto innamorare di questa professione e che, negli anni mi ha spinta a migliorare, studiare, osservare, sperimentare, documentarmi sul mondo dell’Event Designer, sto parlando del mio matrimonio.

Sapevo ben poco a quel tempo di molti aspetti tecnici ma volevo che fosse comunque un giorno da ricordare per semplicità eleganza e cura dei dettagli e e rispettasse appieno la mia personalità e quella  del mio futuro marito, ma soprattutto (cosa non scontata in molti matrimoni ) mettesse a proprio agio gli invitati facendo vivere loro una giornata rilassata e piacevole.

Quale è stato il punto di partenza? Le Bomboniere.

0238.JPG

Quadretto realizzato a dècoupage su cartone pasta  legno montato su cavalletto da pittore

 

..o se meglio le vogliamo chiamare il cadeaux de marriage.

Naturalmente volevo qualcosa che fosse unico e particolare e che mi rappresentasse a pieno, per cui mi sono armata di pazienza e ho studiato questo progetto, quadretto fatto a dècoupage (perché io non so dipingere molto bene ) rappresentante due giovani  innamorati stile Holly Hobby  il tutto scenograficamente allestito intorno ad un quadro più grande montato  su un cavalletto da pittore.

La scelta del colore. Rosso

E la scelta del colore? Obbligata, il Rosso era l’unico colore che faceva risaltare  la cornice del quadretto, per cui il destino del mio matrimonio era segnato, il colore di riferimento sarebbe stato quello.

E poi perché no..il rosso colore della passione, caldo solare, allegro, proprio come volevo fosse la mia giornata e se vogliamo anche un po’ trasgressivo!

A questo punto ogni particolare ogni dettaglio doveva essere di quel colore

IL Ricevimento

Una particolare attenzione è stata dedicata all’apparecchiatura della tavola del ricevimento (Deformazione professionale).

Tovaglie in lino sabbia, piatti di design in porcellana bianca, tovagliolo legato con nastri e mono confetto di cioccolato e rum come segnaposto, e naturalmente le immancabili rose rosse a centrotavola e sulla torta nuziale, e infine per allietare gli ospiti una scenografica mongolfiera con cestino contenente la degustazione dei confetti

I dettagli

Coriandoli rossi a forma di cuore

0203

Cestino Porta riso

 

Segnaposto Mono Confetto

0242

Apparecchiatura

Segna tavolo con stampa bomboniere

 

0241.JPG

Wedding bag

0238.JPG

Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci

Questione di centro…

 

Quello che voglio affrontare oggi è un argomento assai spinoso, che può far perdere il sonno a chi come me, ritiene la mise en place una delle questioni basilari della vita, stiamo parlando del centrotavola!

4

centrotavola country

Facendo zapping sui vari siti internet se ne vedono di colori, forme e  misure più disparate tutti che cercano di inventare quello che ancora non è stato inventato, e quindi chi più ne ha più ne metta rischiando molte volte di tirare fuori un bell’arrosto!

Chiamatemi tradizionalista, ma per me il centrotavola può essere solo di fiori o piante rigorosamente freschi ( guai ad usare fiori sintetici o peggio ancora secchi sulla tavola) o candele, che siano ceri alti, bassi sfere, candele coniche, candelabri ecc, o dei due elementi messi insieme.

Mettiamo subitole cose in chiaro, i  fiori si usano a pranzo, le candele si usano la sera.

Oggi come oggi le proposte con i fiori recisi sono innumerevoli, ma quelle che personalmente preferisco sono le minimal, bocci di fiori adagiati in piccoli vasini, steli lunghi in sottili vasi di veto, composizioni più country fatti di caraffe di vetro piene di gipsofila, quello che comunque mi raccomando è di controllare che i fiori siano belli e freshi.

Anche con le candele possiamo fare splendide composizione rendendo l’atmosfera calda e raffinata, specchi con gruppi di candele adagiate sopra, candelabri di varie altezze sparsi per il tavolo, addirittura vere e proprie fette di tronchi di legno come base d’appoggio per un allestimento più rustico.

La mia proposta di oggi è un centrotavola fatto di piante aromatiche racchiuse in un sacchetto di iuta. Questo centrotavola può avere gli usi più disparati, io ad esempio lo userò per la tavola di Pasqua, ma è una validissima soluzione come centro tavola per un matrimonio, per una festa estiva in giardino, ma anche come contenitore di erbe aromatiche in cucina e perchè no anche come dono.

Quello che vi occorre sono:.

  • 4 piantine aromatiche a vostra scelta ( mi raccomando anche i questo caso badate alla        qualità devono essere veramente molto belle in salute e ben potate)
  • 1 sacco di iuta con fondo tondo di almeno 32 cm e di un altezza di una trentina. Potete tranquillamente cucirlo da soli, io che non sono molto brava acquistata la stoffa me lo sono fatto cucire dalla mia sarta.
  • Nastri di raso o di cotone
  • Sacchetti di carta per insacchettare le piantine
  • Forbici e colla a caldo e una base rigida per il fondo del sacco.

 

 

 

Il Pacchetto Perfetto…

 

Come sono tristi quei pacchetti che riceviamo a Natale o per i compleanni incartati alla rinfusa, con il primo pezzetto di carta trovato in un cassetto, magari anche un po’ stropicciato e adatto ad una ricorrenza che non c’entra assolutamente niente!

Ecco..quelli sono il mio incubo e sono qui per combatterli!

Il pacchetto è il biglietto da visita del regalo. Se è carino e ben curato, significa che abbiamo investito del tempo e del denaro per realizzarlo, quindi..molto probabilmente ci teniamo a far bella figura, al contrario, se è incartato con la prima cosa che troviamo, o peggio ancora lasciato con il triste incarto fatto dai negozi, forse, non ci importa poi un gran che di ciò che stiamo facendo.

 

pacchetto1

Pacchetto Regalo Sabbia e Marrone

Secondo me il pacchetto perfetto è realizzato utilizzando una scatola, niente di meglio che inserire il nostro dono in un bel contenitore che possa essere riutilizzato una volta aperto. Fatto ciò, basta anche solo un semplice nastro di tessuto, raso, organza, cotone, quello che volete pur che sia di stoffa, bandiamo quegli orribili nastri di plastica pieni di riccioli!!!

 L’ideale è coordinare il pacchetto con quello che c’è dentro, ad esempio se stiamo regalando una bella tovaglia di lino, utilizziamo nastri neutri magari di cotone e di grogren  nei colori  panna, sabbia, beige, tortora e se vogliamo veramente stupire rifiniamo il tutto con un bel rametto di lavanda, magari fresca!

collage pacchetto.jpg

Nastri di raso e pizzo con un delicato cuore di gesso per un meraviglioso pacchetto per sposi

Se invece state preparando il pacchetto per un bambino vi consiglio questa tecnica.. se è per un compleanno, e sono giocattoli, utilizzate per incartare la scatola un semplice foglio di carta da pacchi bianco o marrone che  di regola sono molto grandi e vi permettono di evitare quelle fastidiose giunte nella carta da regalo che, se non sono ben fatte sono veramente antiestetiche. Infine, rifinite il tutto con un grande nastro di tulle colorato che è economico e facile da realizzare.

Vi do un consiglio sempre per quanto riguarda i regali dei bambini, se dovete regalare bici, motociclettine, seggioloni, evitate di provare a incartarli, sarebbe un impresa impossibile e il risultato sarebbe sicuramente deludente, mettete soltanto un gran fiocco e il gioco è fatto…

Infine regali composti da più di un oggetto? o raggruppate tutto dentro un unica scatola avendo cura di mettere tanta velina affinché non si smuovano, o idea molto scenografica, impilate varie scatole una sull’altra come una torta, vedrete che il risultato sarà sorprendente.

L’idea classica per i regali dei fidanzati.. tante scatoline una dentro l’altra, ma ricordate solo per i teenager!